lunedì 17 marzo 2014

UN TAVOLINO PARTICOLARE


Questo tavolino è stato un recupero in due fasi.
Era destinato a un corridoio buio, quindi l'avevo pensato di un colore brillante, e avevo optato per uno smalto giallo.
Ho cambiato il pomello, poi l'abbiamo carteggiato, e alla fine ho steso 4 mani del colore prescelto:




 Era carino, ma un pò impersonale... poi non so come mi sono ricordata di un manifestino di una mostra di Tonino Guerra che avevo da qualche parte, e me lo sono immaginato sul piano del tavolino.....l'ho ritagliato perchè troppo lungo, poi l'ho attaccato con la tecnica del decoupage:









Il manifestino raffigura un disegno di Guerra, con il testo di una poesia, in dialetto romagnolo...

La parte che ho dovuto rifilare raffigurava il testo della poesia in italiano, non potevo buttarla, così...




L'ho attaccata all'interno del cassetto....




Il risultato non è male, no?    

4 commenti:

  1. Ottima idea! Complimenti davvero.

    RispondiElimina
  2. mi piace moltissimo!!! bravissima!! "Stai dritto che la bellezza non pesa" nulla di più azzeccato in questa Italia bellissima che sembra piegarsi sotto al peso della sua storia artistica :)

    RispondiElimina
  3. Grazie Alessandra, sono contenta che ti piaccia!
    Sulla bellezza, non posso che essere daccordo con te!

    RispondiElimina